Mandanici - Volanti d'oro

4 febbraio 2019 - Sabato 2 febbraio 2019 il Motosport siciliano ha festeggiato i suoi campioni in una serata che per Mandanici resterà indimenticabile. La terza edizione di questa prestigiosa manifestazione motoristica si é tenuta presso l'Hotel Costa Verde di Cefalù.

Roccalumera - Giorno del Ricordo 2019


Mandanici - Gemellaggio con Tubize

31 gennaio 2019 - Armando Carpo Sindaco di Mandanici chiude il suo secondo mandato con il botto. Il Comune di Mandanici fa gemellaggio con la cittadina belga di Tubize.
Tubize è una cittadina Vallone di circa 23.000 abitanti e si trova a 25 chilometri da Bruxelles, raggruppa anche Clabecq, Saintes e Oisquercq

Mandanici - Doppio binario Giampilieri-Fiumefreddo

20 dicembre 2018 - Il Sindaco di Mandanici Armando Carpo non ci sta alle soluzioni che i suoi colleghi rivieraschi hanno avvalorato durante la varie riunioni sul raddoppio della linea ferrata tra Giampilieri e Fiumefreddo e per questo ha preso carta e penna ed ha scritto un invito a tutti i suoi colleghi a rivedere le loro posizioni.
Non mette in discussione il nuovo tracciato previsto più a monte dell'attuale, ma mette in discussione la dismissione del vecchio tracciato dove i suoi colleghi hanno già pensato di fare di tutto tranne quello che sarebbe più giusto fare. Una metropolitana di superficie.

Mandanici - Processione Madonna del Tindari

12 Settembre 2018 - La processione della Madonna del Tindari era una delle tante processioni che annualmente si tenevano a Mandanici solitamente l'otto di settembre.
Le altre processioni erano quelle di San Giuseppe, di Sant'Antonino, della Madonna del Carmelo, dell'Immacolata Concezione, delle Varette del Venerdì Santo, del Corpus Domini, di Santa Domenica e di qualche altra della quale si é persa la memoria.
La mancanza di fedeli chiddi chi mmuttunu disposti a sopportare e supportare il notevole peso delle Statue da trasportare in giro per le strette vie del paese, la riduzione della popolazione giovanile, il pagamento di balzelli alla Curia Arcivescovile di Messina ultimamente hanno fatto sì che qualcuna di queste processioni non si sia più celebrata.

Roccalumera - Al parco Quasimodo i quadri del pittore Silvio Zampieri

11 Settembre 2018 - Si è chiusa al Parco letterario “Salvatore Quasimodo” di Roccalumera la mostra neochiarista “Per me c’è l’ombra che è la mia luce” del pittore veronese Silvio Zampieri, inaugurata lo scorso 20 giugno. La mostra di diciassette quadri ispirati alle poesie giovanili di Salvatore Quasimodo, che a Roccalumera trascorse la sua infanzia e giovinezza, è stata allestita sul treno-museo del Parco ed ha riscosso un notevole numero di visitatori durante il periodo estivo in occasione del cinquantesimo anniversario della morte del poeta. Alcuni quadri, tra cui quello dedicato alla poesia “Vicino a una Torre Saracena, per il fratello morto”, dedicata al maniero simbolo della cittadina jonica, sono stati donati al Parco letterario e saranno fruibili tutto l’anno per i visitatori del museo. Il pittore Silvio Zampieri, inoltre, è stato insignito dall’avvocato Carlo Mastroeni, cofondatore del Parco Quasimodo, dell’onorificenza di socio onorario del Club “Amici di Salvatore Quasimodo” (sezione centrale di Roccalumera).

Roccalumera - Celebrazioni per il 50° anniversario della scomparsa di S. Quasimodo

29 giugno 2018 - Il concerto di Gesuele Sciacca ha chiuso gli eventi di giugno a Roccalumera per le celebrazioni del 50º della morte di Salvatore Quasimodo organizzate dal Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera e dal Comitato istituito per l’importante anniversario. Nel Parco Letterario il cantautore e la sua band composta da una stuependa voce solista e da un gruppo di ottimi musicisti hanno accompagnato le poesie di Quasimodo, recitate dal noto attore Salvo Pennisi. Tra queste “Ride la gazza, nera sugli aranci”, “Strada Agrigentum”, “Ed è subito sera” ed alcune liriche di Maria Cumani, moglie di Quasimodo. Il Parco Letterario è stato il fulcro di alcuni eventi come quello tenutosi il 14 giugno nella ricorrenza della morte del Poeta con il convengo “Salvatore Quasimodo: cinquant’anni dopo” e la deposizione